Progetti Cesvot - A.Po.Di. Associazione Polisportiva dilettantistica Disabili "Don Carlo Gnocchi" Onolus

Marina di Massa
L'AMORE E' LA PIU BENEFICA, UNIVERSALE E SANTA DI TUTTE LE  FORZE NATURALI, PER LA QUALE L'UOMO PUO' EVADERE DALLA CLAUSURA DELL'IO PER DONARSI, E DIVENTARE FONTE VIVA E LUMINOSA DI ALTRE VITE NEL MONDO. Don Carlo Gnocchi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetti Cesvot

il c e s v o t

centro servizi volontariato toscana - e' un associazione di volontariato fondata sul principio della cittadinanza attiva e responsabile, attenta alla partecipazione e aperta alla cultura della solidarietà. Il c e s v o t
opera dal 1997, e offre servizi di formazione, consulenza, assistenza alla progettazione e svolge attivita' di ricerca, documentazione, promozione e informazione a favore di oltre 3.000 associazioni di volontariato presenti nel territorio toscano. a partire dal 2002 il cesvot, attraverso il bando " percorsi di innovazione " permette alle associazioni di presentare progetti che abbiano le seguenti caratteristiche:

- la rispondenza ai bisogni del territorio
- innovativita'

- integrazione
della programmazione della regione e degli enti locali una commissione di valutazione esamina la pertinenza e la qualita' del progetto, cosi come e' avvenuto per il progetto" educare nel gioco " presentato dalla associazione apodi Don Carlo Gnocchi onlus, che approvato nel 2008, e' stato realizzato nel 2010/2011.

" Educare nel gioco "descrizione del progetto:


il concetto di benessere in un ottica di vita quotidiana e pratica sportiva, ricopre un ruolo fondamentale nella crescita e nello sviluppo di tutte le persone. la pratica sportiva e l'attivita' motoria in genera fanno parte sempre piu' dei percorsi che migliorano la qualita' delle persone con disabilita'. L'attivita' sportiva e' terapeutica sul piano psicofisico, la competizione migliora la consapevolezza dei propri mezzi e l'allenamento aiuta a superarli. Lo sport favorisce la partecipazione alla vita sociale delle persone con disabilita' intelletiva e relazionale. Soggetti ammessi al progetto bambini di eta' compresa tra 6 - 13 con disabilta' intelletiva e relazionale.

Finalita' del progetto

- favorire l'autonomia con un lavoro psicomotorio che permette al bambino di sviluppare e consolidare le sue capacita' motorie
- aiutare la socializzazione con giochi motori di gruppo adatti all'eta' e alle capacita' psicofisiche e individuali
- facilitare la relazionalita' con individui che vogliono, come lui praticare un attivita' sportiva
- favorire il miglioramento della situazione generale del bambino mirata ad ottenere un benessere duraturo
- in base al livello motorio ragiunto dal bambino, verranno proposte attivita' ludico sportive di atletica leggera, nuoto,equitazione
Il progetto sara' attuato da personale qualificato in possesso di laurea in scienza motoria e laurea in scienza del comportamento e delle relazioni interpersonali e sociali.
Le attivita' proposte si svolgeranno a titolo gratuito in quanto il progetto sara' realizzato con il contributo del c e s v o t Toscana
.

Un grazie
a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo progetto:

- c e s v o t centro servizi volontariato toscano
- soggeti partner : usl 1 massa carrara, misericordia di carrara onlus, associazioni genitori bambini down, fondazione Don Carlo Gnocchi.
- le reti di kilim
- centro a.i.a.s onlus
- cooperativa c.o.m.p.a.s.s.
- tutti i volontari dell'associazione a.po,di Don Carlo Gnocchi
- personale impegnato nel progetto: Anna Fugazza, Cristina Godani
Chiara Eschini, Cristina Ambrosini e Martina Pucci.
Un ringraziamento speciale spetta ai bambini e ai ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo, grinta, e spirito di squadra al progetto" educare nel gioco "


NEWS

Controlla il nostro calendario eventi





Torna ai contenuti | Torna al menu